Attività del gruppo Intesa Sanpaolo in Russia

Intesa Sanpaolo è presente da 47 anni in Russia. In questi anni la Banca si è resa protagonista di importanti attività economiche e finanziarie legate all’interscambio commerciale fra i due Paesi e di un ampio programma di scambi culturali e scientifici.

I primi contatti tra la Russia e le banche commerciali italiane, che più tardi entrarono a far parte del gruppo Intesa Sanpaolo, si erano stabiliti ancor prima. La Banca Commerciale Italiana (COMIT) iniziò ad avere relazioni finanziarie e commerciali con l’Unione Sovietica già dal 1924, quando il governo italiano accordò un riconoscimento ufficiale al Paese. Da quel momento la COMIT ha attivamente collaborato con il governo sovietico, partecipando a diversi progetti cruciali, tra cui il più famoso fu la costruzione negli anni Sessanta dell’impianto automobilistico a Togliattigrad.

Su iniziativa di Raffaele Mattioli, Presidente della Banca Commerciale Italiana, verso la fine degli anni Sessanta la COMIT partecipò al finanziamento della costruzione del primo gasdotto che collegava l’URSS e l’Italia (con terminale a Sergnano in provincia di Cremona), e che fu inaugurato nel 1974. Nel 1987 la Banca Commerciale Italiana si unì a Londra alla delegazione che firmò un accordo per raddoppiare le forniture di gas tra Italia e URSS.

Nell’ottobre 1973 la COMIT apr il primo Ufficio di Rappresentanza di una banca straniera a Mosca.Altra tappa significativa fu rappresentata dalla costituzione nel 1989 della International Moscow Bank (IMB), banca consortile che aveva tra gli azionisti sia banche sovietiche che occidentali, tra cui la Banca Commerciale Italiana. Questo fu un passo importante dello sviluppo della banca in Russia. La banca italiana aveva già un’esperienza simile in Ungheria ed era stata invitata dalla Banca Centrale dell’URSS a farsi promotrice dell’iniziativa. In quel periodo la COMIT era tra le prime cinque banche estere per esposizione verso l’URSS, che arrivò all’epoca a circa 300 milioni di dollari.

 In seguitola COMIT, così come molte altre importanti banche italiane, entrarono a far parte del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Intesa Sanpaolo ha maturato un’ampia esperienza di business in Russia, anche a supporto di operazioni commerciali e di export tra imprese russe eitaliane, e nell’ambito di finanziamenti a supporto  di importanti progetti di investimento.


Verso l'alto